Come organizzare un servizio fotografico professionale

Hai deciso che ti servono delle immagini di te, della tua attività, scatti che possono arricchire la tua comunicazione e aiutarti ad allargare la rete dei clienti.

Prima di tutto però c'è bisogno che tu risponda a queste domande:

  • Cosa vuoi comunicare?
  • Chi sei e cosa fai?
  • Come lavori?
  • Quali sono i tuoi lavori?
  • Come ti approcci al cliente?

Queste sono solo alcune delle domande che ti serviranno nell'organizzazione dello shooting.

Ti chiederò di raccontarti, non solo come professionista, ma soprattutto come persona.

Vediamo insieme nel dettaglio come si svolge un'organizzazione di uno shooting.

  1. BRIEF CON IL CLIENTE Identifichiamo gli obiettivi e i mezzi dove verranno utilizzate le foto; andiamo ad approfondire esigenze ed obiettivi. Qual è il soggetto principale: prodotti, servizi o ritratto? Che stile di immagine si sta cercando di catturare? Che cosa si vuole comunicare? Qual è il target? Come verranno utilizzate le immagini? Sito, social, stampa? Questi punti ci porteranno a delineare i contorni della storia da raccontare e il mood che gli scatti dovranno avere

  2. SCEGLIERE IL MOOD DEGLI SCATTI L'immagine del brand deve essere inequivocabile e rappresentare la tua storia e i tuoi valori, l'idea che hai di te e del tuo mondo, oltre all'idea che desideri le altre persone abbiano di te. Per identificare il mood del tuo brand incrociamo obiettivi, valori, pubblico di riferimento, posizionamento sul mercato. Così sviluppiamo l'idea creativa che porta a un'identità visiva univoca, riconoscibile e sostenibile nel tempo.

  3. PIANIFICAZIONE DEL SERVIZIO FOTOGRAFICO Stabilire se scattare in studio o in esterna comporterà un risultato differente sia per l'utilizzo che se ne vorrà fare degli scatti e sia sul mood scelto.

  4. ALLESTIMENTO Tutto deve essere pianificato, dall'allestimento alla scelta e preparazione dei modelli. Bisogna controllare che ci sia tutto l'occorrente per il servizio fotografico e se invece sia necessario acquistare del materiale scenico di contorno e di arredo del set.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.